I fantasmi terrorizzano i visitatori di un pub. …

66
0
Share:

I fantasmi terrorizzano i visitatori di un pub. Il proprietario giura: sono qui da 300 anni

Storia bizzarra, e quanto mai adatta a questo clima di Halloween, quella che vede protagonista un noto pub scozzese. Molti dei clienti della struttura avrebbero sentito dei rumori molesti, da imputare ad alcuni fantasmi che infestano il luogo da tre secoli
Una disavventura in perfetto stile Halloween quella che spesso capita ad alcuni clienti di un pub scozzese sito a nord di Loch Lomond: il Drover’s Inn. Il proprietario e i dipendenti sono pronti a giurare che il locale sia infestato dagli spiriti da ben 300 anni, e lo stesso giurano molti dei clienti che vi hanno soggiornato. I fantasmi non solo terrorizzerebbero a morte gli avventori, ma addirittura sarebbero arrivati a ferirli fisicamente.
Clienti terrorizzati dai fantasmi in un noto locale scozzese, la vicenda al Drover’s Inn

Clienti-terrorizzati-dai-fantasmi-in-un-noto-locale-scozzese

Sono diversi i clienti del Drover’s Inn che hanno trascorso una o più di notte tremenda nella località scozzese del Loch Lemond. Il famoso pub, che funge anche da hotel e ristorante e che si dice essere infestato dai fantasmi da trecento anni, ha terrorizzato vari ospiti che si sono ritrovati a sentire, nel corso della notte, rumori sinistri di oggetti spostati e porte che sbattono, oltre a molesti rumori di natura sessuale. Addirittura, a quanto sembra, ci sono anche testimonianze di clienti che hanno dichiarato di aver trascorso una notte tranquilla ma che al mattino hanno rinvenuto sul loro corpo dei misteriosi lividi. Il pub, da tempo, è diventato leggendario per la popolazione locale e sono numerose le testimonianze di clienti sicuri di aver sentito dei rumori “non umani”.
“La storia più divertente è stata quando un cliente si è lamentato di sentire gli ospiti in una stanza accanto fare sesso per diverse ore, impedendo loro di dormire. È stato anche suggerito che ci fossero più di due persone nella stanza. La situazione è diventata molto confusa quando hanno controllato il piano della camera e non c’erano stati altri ospiti che fossero rimasti in quel lato dell’edificio, quindi pensiamo che debbano essere stati i fantasmi a ” diventare un po’ amorevoli”, ha detto a tal proposito Yvonne McStravick, 38 anni, social media manager del Drover’ s Inn.
Clienti terrorizzati dai fantasmi in un noto locale scozzese, un po’ di storia della locanda
La storia del Drover’s Inn inizia con la sua apertura, avvenuta nel 1705. Si tratta di uno dei primi locali ad aver ottenuto la licenza in tutta la Scozia. I suoi locali prendono il nome dai Drovers delle Higlands che guidavano il loro bestiame verso le pianure. Di questi Drovers, uno è rimasto nella storia: Rob Roy MacGregor, fuorilegge e allo stesso tempo eroe popolare spesso definito come il Robin Hood scozzese. Una leggenda aleggia intorno al locale e riguarda la misteriosa uccisione di un drover, tornato a vendicarsi dopo che un clan rivale aveva rubato il suo bestiame
Ancora oggi, l’arredamento del locale è lo stesso rispetto alle epoche passate e in molti credono che gli antichi visitatori non se ne siano mani andati, rimanendo nella locanda sotto forma di spiriti dispettosi intenti a disturbare gli attuali clienti. La locanda è anche diventata celebre a livello cinematografico: qui sono state girate alcune delle scene del film “Clouds Atlas”, con Tom Hanks e Halle Berry.
Di: Maria Mento
Fonte:

Share:

Leave a reply