Come sarà il primo contatto con gli alieni …

46
0
Share:

Come sarà il primo contatto con gli alieni secondo i ricercatori di Harvard

Ipotesi sul Primo Contatto con gli Alieni

Incontrare gli alieni sarebbe il passo più importante mai compiuto dall’umanità, una scorciatoia per nuove conoscenze, come se un uomo del medioevo ne avesse incontrato uno del 21esimo secolo —ha detto Avi Loeb, direttore del dipartimento di astronomia di Harvard.
Loeb è una persona con i piedi per terra, forse pure troppo: non ama la fantascienza, ad esempio, perché dice che gli dà fastidio quando le azioni nei film violano le leggi della fisica. “Non riesco a godermi la visione se succede”, ha, infatti, raccontato a Der Spiegel.
Eppure ha dedicato una buona parte del suo lavoro ad interrogarsi sulla eventualità che la nostra società possa incontrare un esemplare di una civiltà aliena. “Sono sempre stato interessato, fin da piccolo, all’immagine di insieme delle cose, e la più grande domanda di sempre è se siamo soli nell’universo”, ha continuato Loeb spiegando il suo interesse per il tema alla testata tedesca.
Per il direttore del dipartimento di astronomia incontrare una razza aliena significherebbe cambiare per sempre la nostra prospettiva: “sarebbe sicuramente scioccante, perché siamo condizionati dalla nostra esperienza”, argomenta lo scienziato, “immaginiamo che altre creature senzienti debbano essere simili a noi, ma forse sono completamente diverse”.
Ad esempio gli alieni potrebbero esplorare lo spazio e comunicare usando artefatti, come versioni stampate in 3D di loro, o organismi di qualche tipo, ipotizza Loeb.
“La mia ipotesi è che individueremo per prima qualche forma di tecnologia, prima di un vero organismo biologico”, ha poi detto. Come una astronave o… spazzatura spaziale, ha chiesto poi l’intervistatore. “Esattamente”.
L’intervista integrale nella edizione online in lingua inglese del Der Spiegel.
Di: Umberto Stentella
FONTE: Spiegel.de
Fonte Articolo:

Share:

Leave a reply

Scelto Per Te: