Questo terrificante buco nero inghiotte …

257
0
Share:

Questo terrificante buco nero inghiotte oggetti nella nostra galassia

Una misteriosa nube spaziale sta per incontrare il buco nero al centro della Via Lattea e il risultato sarà devastante.
Teniamo d’occhio X7 da almeno 20 anni, chiedendoci da dove sia uscito e quale sarà la sua fine. Ora alcune risposte sono arrivate. Questo oggetto enorme è una strana nube formata da gas e detriti che si sta avvicinando sempre di più al buco nero che c’è al centro della Via Lattea. Al suo incedere si sgretola sempre di più, allungandosi a dismisura.
Quando verrà inghiottita X7?


Secondo i calcoli dei ricercatori il suo definitivo incontro con Sagittarius A* (il buco nero al centro della Via Lattea) avverrà circa nel 2036, a quel punto l’ambiente gravitazionale farà a pezzi la nube, lasciando residui diffusi che continueranno a girare intorno al buco nero finché non svaniranno irrimediabilmente oltre il suo orizzonte degli eventi. Questo evento provocherà anche un’intensa luminosità che speriamo di riuscire ad osservare.
“È emozionante vedere cambiamenti significativi della forma e della dinamica di X7 in modo così dettagliato su una scala temporale relativamente breve mentre le forze gravitazionali del buco nero supermassiccio al centro della Via Lattea influenzano questo oggetto”, ha osservato l’astronomo e coautore Randy Campbell dell’Osservatorio Keck.
Gli oggetti G
Questa misteriosa tipologia di nubi, simili a blob, sono noti come “oggetti G”. Sono stati scoperti circa 20 anni fa e la loro particolarità è che sembrano nubi di gas ma hanno comportamenti simili a quelli delle stelle.
Gli astronomi hanno ipotizzato che gli oggetti G fossero stelle che si erano fuse insieme, producendo un’enorme nuvola di materiale che rimaneva all’interno del campo gravitazionale dell’astro. Uno studio pubblicato nel 2021 ha scoperto che uno di questi oggetti, chiamato “G2”, era una nuvola molecolare, che nascondeva tre stelle piccole; ma le identità degli altri rimangono ancora sconosciute.
“Una possibilità è che il gas e la polvere di X7 siano stati espulsi nel momento in cui due stelle si sono fuse”, hanno detto i ricercatori. “In questo processo, la stella fusa è nascosta all’interno di un guscio di polvere e gas, che potrebbe corrispondere alla descrizione degli oggetti G. E il gas espulso forse ha prodotto oggetti simili a X7”.
FONTE:

Share:

Leave a reply

Scelto Per Te: