Scoperta sensazionale Plutone …

145
0
Share:

Scoperta sensazionale Plutone non è un pianeta, ed ecco perché

Che succede all’ultimo mondo del sistema solare? E chi si nasconde oltre di lui?
Il nome “Plutone” venne scelto da una bambina di 11 anni, figlia di un professore di Oxford. Si riferisce alla divinità romana dell’oltretomba, un personaggio piuttosto oscuro, nascosto in un luogo altrettanto tenebroso. Denominazione perfetta per l’ultimo pianeta, così lontano dal sole, addirittura oltre Urano e Nettuno.
Per più di 70 anni questo mondo congelato se l’è spassata senza pensieri. Nonostante alcune caratteristiche leggermente strane, per non parlare delle sue dimensioni: la superficie di Plutone è inferiore a quella del Sudamerica, per darvi un’idea.
Poi nel 2006 è arrivata la brutta notizia. “Non sei più un pianeta, ci dispiace…” (immagino un dialogo del genere tra i nostri astronomi che vogliono categorizzare tutto e quel pezzo di ghiaccio d’azoto, monossido di carbonio e rocce). “Ma no! Perché non sono più un pianeta?” deve aver risposto lui deluso.
Perché Plutone non è un pianeta?
Ecco le tre prove da superare per essere un pianeta:
Un pianeta deve orbitare attorno al sole.
Un pianeta deve essere (per lo più) rotondo.
Un pianeta deve ripulire le sue vicinanze da altri oggetti.
Prima prova va liscia. Plutone orbita intorno al sole, proprio come noi, anche se ci mette 248 anni invece di 365 giorni. Anche la seconda prova viene superata. Non tutti gli oggetti nello spazio sono delle quasi-sfere, è pieno di oggetti che sono piccoli e grumosi e bitorzoluti. Ma se sei abbastanza grosso la forza di gravità ti dà una bella forma rotonda e Plutone rientra nei fortunati.
Per quanto riguarda la terza prova invece abbiamo dei problemi. Dopo quattro miliardi e mezzo di anni di spinte per la posizione, gli otto pianeti classici sono gli ultimi grandi oggetti rimasti nella loro orbita, non c’è altro nel loro percorso. Plutone è diverso. Oltre Nettuno si estende la fascia di Kuiper, una regione del nostro sistema solare composta da corpi minori comete e pianeti nani, di cui plutone è solo leggermente più grande ma neanche il più massiccio. Egli fa parte di quello sciame.
Ma ovviamente il fatto di non essere più un pianeta, in realtà, non ti toglie nulla. Plutone è un oggetto meraviglioso ed estremamente interessante, che sarà obiettivo di missioni spaziali e di studi. Le nostre categorie ci servono solo a mettere in ordine le cose e capirle meglio. I satelliti non sono uguali ai pianeti e i pianeti nani non sono uguali agli asteroidi e i buchi neri non sono stelle e così via, ognuno ha il suo nome e la sua natura.
FONTE:

Share:

Leave a reply