Aurora boreale: le più belle foto dell’anno

739
0
Share:

Aurora boreale: le più belle foto dell’anno

Osservare la bellezza dell’aurora boreale: un’esperienza che pochi hanno fatto almeno una volta nella vita. Dagli Stati Uniti al Canada, dalla Norvegia alla Finlandia ecco le migliori immagini del 2020. Selezionate in occasione del contest “Northern Lights Photographer of the Year”, puntano a “ispirare e condividere la bellezza di questo fenomeno naturale”. In attesa di riprendere dal vivo, appena si potrà ripartire, la “caccia” alle più spettacolari aurore.


Aurora boreale: la selezione 2020 delle più belle immagini


Arriva la stagione dell’aurora boreale. Capture the Atlas, un sito americano di fotografia e viaggi, ha pubblicato la sua annuale “Northern Lights Photographer of the Year”, una selezione delle migliori fotografie dell’aurora boreale catturate in tutto il mondo.
Fotografi da 18 Paesi diversi hanno ripreso lo splendido fenomeno in diverse regioni dell’emisfero settentrionale, sia nel nord Europa che nel nord America. L’aurora boreale, infatti, è ben visibile nelle zone artiche, ma nel caso di intensa attività solare è facilmente osservabile anche in zone lontane dai poli.
Aurora boreale: di cosa si tratta
L’aurora boreale, nello specifico, è un effetto ottico dell’atmosfera terrestre. Si verifica a causa dell’interazione di alcune particelle cariche, trasportate dal vento solare, con la fascia dell’atmosfera che si chiama ionosfera. In sostanza: il bagliore è causato dal vento solare che entra nell’atmosfera terrestre e rilascia energia. L’aurora è visibile, in genere, soltanto in prossimità dei poli magnetici della Terra.
L’aurora boreale può essere vista da settembre ad aprile nell’emisfero settentrionale e da marzo a settembre nell’emisfero meridionale. In quest’ultimo caso si chiama aurora australe.

Il fotografo Sergey Korolev ha intitolato questa immagine “Heavenly Dance” (danza celeste). Ha scattato la foto nella penisola russa di Kola.
Non vi resta che cliccare la gallery, per poter prender parte all’incredibile spettacolo della natura anche senza uscire di casa.
Di: Elmar Burchia
Fonte: 

Share:

Leave a reply