Cacciatori di fantasmi rimangono atterriti …

100
0
Share:

Cacciatori di fantasmi rimangono atterriti nel castello più infestato

Un gruppo di cacciatori di fantasmi è rimasto atterrito quando ha visto la figura di una donna che si avvicinava a loro in una delle foto scattate.
Credere o meno all’esistenza di fantasmi, figure incorporee appartenenti a persone defunte, è una questione dogmatica. Al giorno d’oggi, infatti, non esistono ancora prove concrete dell’esistenza di spiriti vaganti sulla terra, ma quotidianamente appaiono foto, filmati e testimonianze scritte che, quantomeno, invitano a soffermarsi con il pensiero. L’ultima “prova” dell’esistenza dei fantasmi è stata offerta al web da un gruppo di cacciatori di ectoplasmi, dopo una visita al castello di Leap, Irlanda, ritenuto il castello più infestato del mondo.

Cacciatori di fantasmi rimangono atterriti nel castello più infestato

La nomea deriva da una serie di racconti scritti da Mildred Darby, scrittrice che visse nel castello e che ha sostenuto in più occasioni di aver avvertito presenze spiritiche. Ma ai racconti si aggiungono storie di efferati omicidi avvenuti tra le sue mura. Tra questi quello del pastore ucciso dal fratello per una disputa sul controllo del clan O’Carroll. Infine a qualche anno fa risale il ritrovamento di una segreta all’interno della quale c’erano dei resti umani conficcati in delle picche.
Cacciatori di fantasmi atterriti nel castello più infestato del mondo
Ma veniamo alla prova della presenza spiritica nel castello offerta dai cacciatori di fantasmi poco tempo addietro. Il gruppo era andato appositamente all’interno dell’antica struttura per capire quanto di vero ci fosse nelle storie che si tramandano. Durante la visita hanno avvertito, attraverso un particolare congegno per rilevare frequenze, un’alta concentrazione di interferenze. Poi, in una delle stanze, hanno chiesto se qualche spirito volesse parlare con loro e pare che gli abbia risposto un certo Edward, avvertendoli che quella era la sua stanza. Infine hanno sentito i passi di qualcuno che scendeva per le scale.
Leggermente scossi, ma non inquietati i membri del gruppo si accingevano a lasciare il castello con qualche indizio, ma nessuna prova. Ad un tratto Moen, una delle cacciatrici, ha deciso di dare un’occhiata alle foto appena fatte ed è rimasta di stucco: “Guardando le foto ho visto qualcuno che veniva in avanti ed ho pensato ‘No, non è possibile’”, spiega la donna al Daily Star per poi aggiungere: “Non riesco a spiegarlo era come un ombra ma in 3D, non era semplicemente contro il muro, ma usciva dal muro”.
By: Fabio S
Fonte:

Share:

Leave a reply