Australia, misteriosa luce durante un temporale …

321
0
Share:

Australia, misteriosa luce durante un temporale nel cielo di Broome. La polizia: “Sembra che non siamo soli”

Austarlia, misteriosa luce durante un temporale

Strani avvistamenti in Australia: cadono fulmini prima che una misteriosa sagoma tonda appaia nelle registrazioni di una telecamera di sorveglianza
Siamo soli o ci sono alieni che camminano o fluttuano tra di noi? Le inquietanti immagini di una luce non ben identificata nel cielo di una delle aree più remote dell’Australia ha fatto sorgere queste e molte altre domande sulla possibilità che si sia trattato di un UFO. La polizia di Broome, nell’estremo nord-ovest dell’Australia, ha condiviso sui social il video di una telecamera a circuito chiuso, che trovate in fondo all’articolo, in cui si vede uno strano oggetto nel cielo. Cadono fulmini prima che la strana ombra appaia sullo schermo. Le immagini mostrano un oggetto luminoso inclinato su un lato durante un temporale. Il messaggio che la polizia ha scritto sui social in accompagnamento al video è il seguente: “Dopo aver rivisto le registrazioni in una spiaggia della città della tempesta della scorsa notte, sembra che non siamo soli”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

L’oggetto dalla forma tonda e illuminato appare nell’angolo dello schermo. Fluttua nel cielo durante il temporale prima di sparire in lontananza pochi secondi dopo. Il video è stato visto oltre 30.000 volte e gli utenti dei social network hanno cercato di proporre possibili spiegazioni, con alcuni che sostengono che probabilmente è stato il riflesso dei fari di un’auto sulla telecamera sulla spiaggia. “Non sono sicuro se è un veicolo replica dell’area 51 o un veicolo intergalattico. Video pazzesco!”, è stato uno dei moltissimi commenti. “Fantastico, sembra un fulmine globulare”, ha scritto qualcuno. “Ok non dormirò stanotte”, il commento di un altro utente.
Non tutti però sono convinti dell’idea di un’invasione aliena. Qualcuno ha chiesto: “Bel video! Come si verifica questa illusione ottica? Rifrazione, riflessione, ionosfera?”. Un’altra persona invece ha proposto una risposta più logica: “È un artefatto ottico causato dalla riflessione interna della luce dentro gli elementi in vetro dell’obiettivo. È causato dall’auto che fa retromarcia nell’angolo in basso a destra. Riflette esattamente i suoi movimenti. Probabilmente gli alieni esistono, ma non sono questi”.
Tutte queste speculazioni arrivano nel momento in cui il misterioso oggetto dalla forma di sigaro, rinominato Oumuamua, sta attirando l’attenzione del mondo scientifico. Questo strano oggetto ha già suscitato molte stravaganti teorie, incluse quelle secondo cui sia un’avanzata attrezzatura tecnologica aliena. Avi Loeb, professore dell’Università di Harvard, sostiene che sia scientificamente imperativo almeno considerare la teoria di Oumuamua come sonda aliena finché le evidenze non dimostreranno altro.
“Le persone sono davvero sconvolte e io credo che il motivo sia il loro pregiudizio sulle civiltà aliene. C’è tutto questo bagaglio della fantascienza e degli Oggetti Volanti Non Identificati (UFO). Ed ecco perché la comunità scientifica evita di discutere la ricerca delle civiltà extraterrestri. Credo che sia l’approccio sbagliato perché ci sta mettendo i paraocchi, come uno struzzo che infila la testa nella sabbia. Non sto dicendo che debba essere questo il caso, ma che dovrebbe essere discusso come possibilità. Tutto quello che sto facendo è cercare di motivare la raccolta di più prove. Se continuiamo a dire che qualcosa è solo una roccia e a scartare qualsiasi altra ipotesi, non verificheremo mai se abbiamo ragione”, ha dichiarato Loeb.
A cura di Beatrice Raso
Fonte:

Share:

Leave a reply