La Salette: la profezia della Madonna …

149
0
Share:

La Salette: la profezia della Madonna che nessuno ha rivelato

Esistono profezie consegnate dalla Madonna a La Salette che non sono state rivelate?
Sì, una di queste è quella affidata a Melanie Calvat nel 1846.
Ci sono alcune profezie che la Madonna ha rivelato a La Salette che non sono mai state condivise.
La Salette la profezia consegnata a Melanie nel 1846.
Il Vaticano ha ufficialmente riconosciuto alcuni dei messaggi e delle apparizioni della Madonna a La Salette. Gli eventi profetizzati dalla Beata Vergine si sono puntualmente realizzati, ma per qualche motivo alcuni dei messaggi da lei inviati non sono stati riconosciuti. Tra questi spicca sicuramente quello consegnato nel 1846 a Melanie Calvat e Maximilian Giroud. Il messaggio affidato a Melanie e Maximilian avrebbe anticipato molti degli eventi storici che si sarebbero verificati di lì a poco.

Le Profezie mai rivelate de La Salette

Dopo averlo ricevuto, la giovane francese si diede alla vita di clausura per poter redarre per iscritto il messaggio affidatole dalla Madonna. Il messaggio era diviso in due parti: una riguardante gli eventi storici che avrebbero cambiato di lì a poco la struttura geo politica dell’Europa, l’altro riguardante il futuro della Chiesa. Leggendo la trascrizione di Melanie, contenuta nel libro ‘L’apparition de la Très Sainte Vierge sur la montagne de La Salette‘, vi si ritrova la rivoluzione francese, quella italiana e spagnola, la caduta del potere temporale della Chiesa (la breccia di Porta Pia del 1871) e lo scoppio della Prima guerra mondiale. La seconda parte della profezia parla della perdita della fede in nazioni storicamente cattoliche come l’Italia e la Francia e più in generale della crisi della Chiesa Cattolica.
La profezia che la Madonna ha affidato a Melanie
Probabile che in un primo periodo questo messaggio sia stato condannato per via della sua natura controversa. All’interno della profezia si parla di una caduta della Chiesa e della vittoria temporanea del male. Ciò però è solo l’indicazione di una battaglia e di un periodo di crisi che si conclude con la vittoria del bene sul male. Inoltre tale messaggio lo si ritrova anche nelle profezie di Fatima ed in quelle più recenti di Medjugorje. Motivo per il quale non si può ritenerlo falso. Di seguito vi riportiamo un estratto della profezia:
“I governanti avranno tutti un medesimo progetto, che sarà di abolire e fare scomparire tutti i principi religiosi per sostituirli con il materialismo, l’ateismo, lo spiritismo, e ogni sorta di vizi. Nell’anno 1865 si vedrà l’abominio nei luoghi santi; nei conventi i fiori della Chiesa saranno putrefatti e il demonio diventerà come il re dei cuori. Coloro che sono a capo delle comunità religiose si guardino dalle persone che esse devono ricevere, perché il demonio userà tutta la sua malizia per introdurre negli ordini religiosi delle persone dedite al peccato, perché i disordini e l’amore dei piaceri carnali saranno diffusi su tutta la terra.
La guerra mondiale
La Francia, l’Italia, la Spagna e l’Inghilterra saranno in guerra: il sangue scorrerà per le strade; il francese combatterà contro il francese, l’italiano contro l’italiano, vi sarà poi una guerra generale che sarà spaventevole. Per qualche tempo Dio non si ricorderà più della Francia né dell’Italia, perché il Vangelo di Gesù Cristo non è più conosciuto. I malvagi useranno tutta la loro astuzia; ci si ucciderà, ci si massacrerà reciprocamente perfino nelle case.
Al primo colpo della Sua spada fulminante le montagne e la natura tutta tremeranno di spavento perché i disordini e i crimini degli uomini trafiggono la volta celeste. Parigi sarà bruciata e Marsiglia inghiottita; molte grandi città saranno scosse e inghiottite da terremoti; si crederà che tutto è perduto; non si vedranno che omicidi; non si sentiranno che colpi d’arma e bestemmie. I giusti soffriranno molto, le loro preghiere, la loro penitenza e le loro lacrime saliranno fino al Cielo e tutto il popolo di Dio chiederà perdono e misericordia e chiederà il Mio aiuto e la Mia intercessione. Allora Gesù Cristo con un atto della Sua misericordia grande per i giusti comanderà ai Suoi angeli che tutti i Suoi nemici siano messi a morte”.
Se questa prima parte della profezia – eccettuata la parte delle schiere celesti che si ergono in difesa degli uomini salvandoli da terremoti – può essere ricondotta agli eventi compresi tra fine ‘800 ed inizio ‘900, la seconda parte che parla della nascita di un precursore dell’anticristo e di una falsa pace, potrebbe essere ricondotta alla Seconda guerra mondiale e ai giorni nostri.
L’anticristo
“Un precursore dell’anticristo, con le sue truppe di parecchie nazioni, combatterà contro il vero Cristo, il solo Salvatore del mondo, egli spargerà molto sangue e vorrà annientare il culto di Dio per farsi guardare come un Dio. La terra sarà colpita da ogni sorta di piaghe, (oltre la peste e la carestia che saranno dovunque), vi saranno delle guerre fino all’ultima guerra, che sarà allora fatta da dieci re dell’anticristo, i quali re avranno tutti lo stesso progetto e saranno i soli a governare il mondo. Prima che ciò succeda vi sarà una specie di falsa pace nel mondo; non si penserà che a divertirsi; i malvagi si abbandoneranno a ogni sorta di peccato; ma i figli della Santa Chiesa, i figli della fede, i miei veri imitatori crederanno nell’amore di Dio e nelle virtù che mi sono più care”.
Il motivo per cui questa profezia può essere tutto o nulla è che eventi apparentemente simili a quelli storici realmente avvenuti si fondono con eventi ultraterreni e calamità di cui non si ha traccia.
Di: Luca Scapatello
Fonte:

Share:

Leave a reply