Comete, meteoriti e asteroidi: quali …

79
0
Share:

Comete, meteoriti e asteroidi: quali sono le differenze?

Questi corpi celesti sono tutti residui della formazione del nostro sistema solare, ma ognuno di essi ha caratteristiche specifiche che lo rende diverso dagli altri
Asteroidi, comete e meteoriti sono tutti sostanzialmente residui della formazione del nostro sistema solare, dotati di caratteristiche specifiche. Ecco allora le definizioni e le principali differenze.

 

(Meteoroidi, meteore e meteoriti: differenze principali)

(Comete, Meteore e Asteroidi (parte 1/2))

(Comete, Meteore e Asteroidi (parte 2/2))

 

Gli asteroidi
Gli asteroidi sono corpi rocciosi residuali rimasti dalla formazione del nostro sistema solare. Sono una sorta di “pianeti minori”: non hanno un’atmosfera, ma possono avere, in alcuni casi, dei satelliti che orbitano loro intorno. Come riporta il portale specializzato Phys, non esiste una dimensione standard per poter considerare un corpo roccioso un asteroide: nel nostro sistema solare ce ne sono sono milioni, le cui dimensioni variano da pochi metri di larghezza a centinaia di chilometri di diametro. Il più grande è Cerere che ha un diametro di circa 952 chilometri: è così grande da essere definito anche come pianeta nano. La maggior parte degli asteroidi orbita tra Marte e Giove ed è composta principalmente di roccia, ma alcuni contengono anche metalli, in particolare nichel e ferro.
I meteoriti
Può succedere che del materiale roccioso si stacchi dagli asteroidi per ablazione, ovvero distacco per vaporizzazione ed erosione, dando vita ai cosiddetti meteoroidi. Come spiega il sito della Nasa, i meteoriti sono ciò che rimane di questi corpi celesti dopo il passaggio attraverso l’atmosfera terrestre, cioè le rocce che atterrano sul nostro pianeta. Si parla, invece, di meteora, quando il meteoroide si incendia completamente nel passaggio dallo spazio alla nostra atmosfera. Lo sciame meteorico è, infatti, un fenomeno generato da una pioggia di questi corpi celesti che si consumano molto prima di raggiungere il suolo: sono meteore quelle che chiamiamo comunemente “stelle cadenti”.
Le comete
Anche le comete sono un prodotto residuale della formazione del sistema solare, e hanno origine all’incirca nello stesso periodo degli asteroidi, oltre quattro miliardi di anni fa. A differenza degli asteroidi, però, che si sono formati nelle regioni più interne del sistema solare, dove le temperature sono più calde e solo roccia o metallo possono rimanere allo stato solido senza sciogliersi, le comete sono nate nelle regioni esterne, oltre le orbite di Marte e Giove. Le comete, infatti, sono costituite anche da ghiaccio che evapora quando si avvicinano al Sole formando la celebre “coda”, grazie alla quale è possibile vedere questi corpi celesti dalla Terra anche se sono molto distanti dal nostro pianeta.
Fonte:

Share:

Leave a reply