C’è vita sulla Luna: gli scienziati cinesi …

143
0
Share:

C’è vita sulla Luna: gli scienziati cinesi fanno germogliare un seme di cotone

 

Un piccolo germoglio si sta sviluppando sulla Luna, una prima assoluta, dopo la germinazione di un seme di cotone a bordo di una sonda cinese. Lo hanno reso noto oggi gli scienziati di Pechino. L’evento è avvenuto in seguito allo sbarco sulla Luna della sonda Chang’e-4 il 3 gennaio, ed è documentato da una serie di foto pubblicate dall’istituto di ricerca tecnologica avanzata dell’Università di Chongqing.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il germoglio è nato in una struttura a traliccio all’interno di una scatola metallica “Questa è la prima volta che gli esseri umani eseguono esperimenti di crescita biologica sulla superficie lunare”, ha detto il professor Xie Gengxin, che ha progettato questa esperienza unica. La sonda Chang’e-4 – dal nome della dea della Luna nella mitologia cinese – ha fatto il primo allunaggio regolare sul lato nascosto del nostro satellite il 3 gennaio, una pietra miliare nelle ambizioni della Cina di diventare una potenza spaziale. Gli scienziati hanno inviato un contenitore di 18 centimetri con acqua e terra. All’interno ci sono semi di cotone, patate e arabidopsis – una pianta di senape – e anche uova e lieviti. A parte il cotone, nessuna altra pianta ha ancora preso, secondo le immagini ricevute, ha comunicato l’ateneo.
Chang’e-4 è anche dotata di strumenti sviluppati da scienziati svedesi, tedeschi e cinesi per studiare l’ambiente lunare, la radiazione cosmica e l’interazione tra il vento solare e la superficie della Luna. La sonda cinese ha portato sulla Luna anche un piccolo robot telecomandato chiamato Yutu-2, che effettuerà esperimenti nel cratere lunare Von Karman. La China National Space Administration (Cnsa, l’equivalente cinese della Nasa) ha annunciato lunedì che sono previste altre quattro missioni lunari, confermando il lancio di un modulo di esplorazione entro la fine dell’anno per raccogliere altri dati sul nostro satellite. La Cina sta cercando di stabilire una base internazionale sul nostro satellite, e gli scienziati di Pechino stanno anche ipotizzando di utilizzare la tecnologia della stampa 3D in questo campo
Fonte:

Share:

Leave a reply