Isola di Pasqua: risolto, in parte, il mistero …

66
0
Share:

Isola di Pasqua: risolto, in parte, il mistero dei monumenti

Lo studio ha risolto il mistero della posizionatura delle statue Moai
Risolto il mistero sull’Isola di Pasqua e le statue antiche Moai
Gli studiosi hanno scoperto che gli antichi abitanti dell’Isola di Pasqua avevano costruito le statue Moai con gli “ahu” vicino a fonti d’acqua dolce, lo studio è stato condotto da esperti dell’U.de Binghamton e dello stato di New York (USA).
Cosa sono i Moai e gli Ahu

Questo slideshow richiede JavaScript.

I Moai sono statue molto antiche situate sull’isola di Pasqua, sono alte da 2,5 metri fino a 10 metri (ne esiste una alta 21 metri). Spesso sono visibili solo le teste, mentre il corpo si trova interrato.
L’isola di Rapa Nui nota come Isola di Pasqua è famosa per la sua elaborata architettura rituale, in particolare per le sue numerose statue moai circa 900 in totale, e le piattaforme monumentali che le sostengono gli Ahu.
Gli “ahu” erano le piattaforme cerimoniali su cui erano posizionate i Moai. Gli esperti per lungo tempo si sono chiesti il motivo per il quale gli antichi coloni costruivano gli “ahu” in diversi luoghi dell’isola.
Grazie al team di ricercatori, tra cui Carl Lipo, antropologo dell’Università di Binghamton, e attraverso l’utilizzo di un modello spaziale, hanno esplorato le risorse marine e le risorse idriche, scoprendo la relazione tra la costruzione di statue sulle piattaforme ahu e le risorse naturali sull’isola di Pasqua, o Rapa Nui.
Sono arrivati alla conclusione che gli ahu erano stati costruiti vicino a fonti d’acqua dolce, dato che sull’isola erano molto limitate.
Risolto il mistero dei monumenti antichi
Carl Lipo ha spiegato: “La questione della disponibilità di acqua (o della sua mancanza) è stata spesso menzionata dai ricercatori che lavorano a Rapa Nui / Isola di Pasqua. Quando abbiamo iniziato a esaminare i dettagli idrologici, abbiamo notato che l’accesso all’acqua dolce e la posizione delle statue erano strettamente collegati tra loro, non era così ovvio. Solo dopo aver visto le aree intorno agli ahu, abbiamo scoperto che quelle posizioni erano situate nei luoghi in cui emergevano acque sotterranee. Inoltre i luoghi dove non c’erano ahu / moai non hanno mostrato acqua dolce”.
I ricercatori avevano già in precedenza individuato le acque sotterranee nelle aree costiere, deducendo che era un fattore chiave nel posizionamento delle statue sulla costa dell’isola di Pasqua. Durante l’ultima ricerca lo studio scientifico ha portato gli esperti nella risoluzione del mistero sulle posizioni delle statue, collocate e costruite proprio in corrispondenza di aeree con acqua dolce.
Di: Lorita Russo
Fonte:

Share:

Leave a reply